CORSI DEL 2024 DI BOTANICA E MICOLOGIA
dell' a.m.b. gRUPPO DI ROVIGO

Il 12 e il 19 febbraio sono stati avviati i corsi, rispettivamente di Botanica e di Micologia, tenuti dall'Associazione. Dopo la serata inaugurale dedicata al Darwin Day, gli ulteriori nove incontri di Botanica si protrarranno fino al 3 giugno, con altrettante tematiche; la sessione primaverile del corso di Micologia, attraverso nove serate e argomenti, si concluderà il 10 giugno. Tutti gli incontri si terranno presso la sede dl Gruppo, via Ponte del Merlo, 2, a Grignano Polesine (Ro). Il dettaglio nel calendario sottostante. 
Il ciclo di incontri è destinato ai Soci. Le modalità per associarsi sono consultabili dal menù principale.

Attività 2024

zECCHE: COME DIFENDERSI

Le zecche sono aracnidi ematofagi che da sempre fanno parte dell’ ecosistema boschivo e, più in generale, degli ambienti aperti selvatici. Nel corso del proprio ciclo biologico la zecca passa attraverso diverse fasi: uovo, larva, ninfa e adulto dove avviene l’ accoppiamento e la deposizione delle uova. Nel passaggio larva-ninfa, ninfa-adulto e prima dell’ accoppiamento, la zecca deve effettuare un pasto di sangue. L’ ospite è indifferente; può trattarsi di piccoli roditori, ungulati e talvolta anche dell’ uomo stesso. Il morso di zecca di per sé non è un’ esperienza traumatica o dolorosa, anzi è del tutto indolore e talvolta ci si accorge della presenza di questi parassiti sul nostro corpo solo casualmente, anche a distanza di giorni. In talune circostanze però le zecche possono risultare infette, per essere entrate a loro volta a contatto con sangue di animali infetti da batteri o da altri microorganismi. Le zecche infette sono vettori di importanti malattie, cronicizzanti ed invalidanti. Su questo sito al menù “link utili” troverete dettagliate informazioni sulle malattie trasmesse dalle zecche.  

Siamo convinti che una buona profilassi, intesa come tutte le misure adottate prima, durante e dopo le escursioni nei boschi, possa ridurre, se non eliminare del tutto, il rischio di morso di zecca. Lo scopo del presente contributo è appunto quello di fornire pratici ragguagli, affinché le nostre avventure all’ aperto possano essere vissute con la massima serenità. Nessuna paura dunque, solo adeguata consapevolezza del problema e attenzione.  

-       Nell’ andar per boschi è vivamente consigliata la dotazione di un buon antiparassitario. Noi solitamente consigliamo un’ azione combinata tra un antiparassitario ad uso cutaneo, un prodotto dermatologicamente testato e possibilmente mirato (il vostro farmacista di fiducia potrà suggerirvi qualcosa di efficace) da usare sulla pelle, e un prodotto a base di Permetrina (in commercio se ne trovano diversi) da usare unicamente sugli indumenti. La Permetrina è tossica per gli animali e anche per l’ uomo, per questo motivo NON andrà usata direttamente sulla cute ma sugli indumenti;

-       Utilizzare possibilmente un abbigliamento consono, evitando pertanto pantaloni corti, magliette e/o camicie a maniche corte. Infilare i pantaloni nei calzettoni è un ottimo modo per evitare che le zecche possano attaccarci;

-        Evitare luoghi dove la vegetazione è molto fitta e/o di sdraiarsi sull’ erba;

-       Al rientro a casa ispezionare scrupolosamente il proprio corpo, con particolare attenzione alle zone dove la pelle è meno spessa: collo, ascelle, inguine.

E se trovo una o più zecche ? Niente paura, le zecche vanno rimosse e vediamo come. 

-       Non utilizzare sulla zecca alcun prodotto come alcol, etere, olio, ecc… Questa pratica infatti potrebbe indurre nella zecca un rigurgito di sangue;

-       Mediante l’ utilizzo di una pinzetta a punte sottili, afferrare la zecca nella zona di contatto con la pelle, e mediante una leggera trazione, staccarla. Non afferrare la zecca nella zona ventrale, al fine di evitare il rischio di rigurgiti;

-       Utilizzando una lente, accertarsi che la zecca sia stata estratta integralmente; in taluni casi infatti, a seguito magari di azioni brusche, può capitare che la testa rimanga conficcata nella cute. In questo caso, mediante l’ utilizzo di un ago ipodermico sterile, avremo cura di finire il lavoro. Quindi disinfettare;

-       Annotare sul calendario la data del morso e tenere monitorata la zona per circa un mese. Alla comparsa di eritemi o arrossamenti sospetti nella zona del morso ma anche in altre parti del corpo (eritema migrante), rivolgersi al proprio medico, informandolo dell’ episodio. Sarà costui ad istituire eventualmente un’ adeguata terapia antibiotica.

-       La zecca rimossa andrà distrutta.  

Pertanto, con i dovuti accorgimenti, la rimozione della zecca è una pratica che può essere tranquillamente fatta a casa, senza bisogno di rivolgersi al pronto soccorso.

Infine, chi è solito frequentare in modo assiduo i boschi o le zone selvatiche per passione o per mestiere, potrebbe valutare di dotarsi della copertura vaccinale contro la TBE (meningoencefalite da zecca). Chi volesse procedere in tal senso, è invitato a manifestare la propria intenzione al proprio medico curante e a prendere accordi con l’ asl di appartenenza per procedere con la vaccinazione.  

Quello delle zecche è un problema da tenere in debita considerazione, soprattutto a causa della preoccupante proliferazione di questi parassiti, dovuta all’ inselvatichimento degli ambienti e ad una gestione del verde non sempre puntuale ed efficiente.

IN EVIDENZA

Sul Corriere del Veneto del 2 aprile 2024, l'intervista al Presidente dell'A.M.B. Rovigo, Alessio Nalin:

Funghi sulle Dolomiti, a 38 anni da Chernobyl spariscono le tracce radioattive. Il micologo: «Continuo a preferire quelli coltivati» di Dimitri Canello

Attenzione! 10 semplici regole per il consumo dei funghi in sicurezza

Nell'attività di raccolta dei funghi è importante osservare le norme e prestare grande attenzione nel consumo, che dev'essere in sicurezza, evitando il "fai da te" o i consigli di improvvisati “esperti”. Cliccando sul link seguente si accede al sito del Ministero della Salute, che riporta la normativa e 10 semplici regole per evitare fastidiose - e pericolose - conseguenze:  

Decalogo per il consumo in sicurezza dei funghi chiodini (Armillaria mellea) 

  • Utilizzare solo esemplari giovani, freschi, sani e turgidi;
  • evitare di raccogliere esemplari vecchi, ammuffiti, imbibiti di acqua o che abbiano subìto gelate;
  • evitare di raccogliere i funghi in luoghi fortemente antropizzati e/o inquinati;
  • trasportare i funghi in contenitori areati;
  • asportare la totalità del gambo (il gambo non si consuma);
  • mondare e lavare accuratamente i funghi;
  • immergere i funghi in acqua bollente e lasciarli bollire a pentola aperta per circa 35/40 minuti;
  • scolare e risciacquare i funghi;
  • preparare i funghi secondo i propri gusti, senza eccedere nell' utilizzo di grassi;
  • consumare i funghi in quantità moderata ed in pasti dilazionati nel tempo.
In evidenza: la Rivista di Micologia (R.d.M.) diventa digitale
La prestigiosa Rivista di Micologia (R.d.M.), riservata ai soci dell' A.M.B., è disponibile ora unicamente in formato digitale (pdf).
ACCEDI dal nostro sito: NEWS/NOVITA' EDITORIALI, per effettuare il download. 

Correva l'anno...

"Correva l’anno.. “ è la nuova sezione del sito dedicata alla storia dell’Associazione. Attraverso i pieghevoli ripercorriamo anno per anno le tappe fondamentali della programmazione dal 1976, anno della fondazione, ad oggi, (manca qualche annata che contiamo di recuperare): i temi affrontati nei Corsi di Micologia e di Botanica, le uscite in gruppo per la raccolta, le Mostre
micologiche e le figure storiche che hanno condotto l’AMB di Rovigo.

Metti alla prova la tua conoscenza micologica!

XLVII^ Mostra
micologica rodigina

14 e 15 ottobre 2023

Si è tenuta nei scorsi 14 e 15 ottobre in città, presso la Sala della Gran Guardia, la consueta Mostra micologica rodigina organizzata dall'AMB di Rovigo, in concomitanza con le manifestazioni dell'Ottobre rodigino. 180 e oltre le specie fungine in mostra, che ha attirato un pubblico interessato.

I PADRI DELLA MICOLOGIA

Sul nostro sito è presente la sezione dedicata a “I padri della micologia”, nella quale trovano posto notizie e informazioni sulla vita e le opere dei più importanti micologi. La prima scheda si riferisce a Don Giacomo Bresadola, il grande micologo trentino a cui è intitolata la nostra Associazione. Alla sezione si accede dalla Home page - Menù principale.

In primo piano

Sul Corriere del Veneto del 26 giugno 2022, l'intervista al Presidente dell'A.M.B. Rovigo, Alessio Nalin: 

Funghi in Veneto, l’esperto: «Stagione in anticipo, in arrivo boom di finferli e porcini ma attenti alle zecche»

Come Associazione, riteniamo doveroso fare una precisazione rispetto a quanto riportato nel  sottotitolo dell'articolo, vale a dire che la competenza sulla commestibilità dei funghi è demandata agli appositi Servizi delle ASL, ai quali l’Associazione stessa raccomanda vivamente di rivolgersi prima del consumo

NOTIZIE DAL WEB

27 giugno 2022 Amanita muscaria: tra scienza e folklore. Il presente articolo affronta alcuni degli interrogativi che ruotano intorno ad una specie che popola le foreste e il folklore di molti Paesi sparsi per il mondo: il fungo Amanita muscaria. Cosa contraddistingue questa specie? Quando e dove è comparsa? Cosa c’è dietro le credenze e le tradizioni che la vedono protagonista? E, soprattutto, è pericoloso mangiarla? www.biopills.net


12/4/2022 Cari potenti della terra, fatevi un trip e salvateci dall’apocalisse nucleare. Da Terence McKenna, riletto alla luce del libro di Sheldrake ‘L’ordine nascosto. La vita segreta dei funghi’, un suggerimento a Putin, Biden e agli altri leader del mondo: assumete psichedelici e dissolvete il vostro ego. http://www.rollingstone.it

12/11/2020 Davvero i funghi possono salvare il mondo? A partire da un capolavoro, L'ordine nascosto di Merlin Sheldrake, si è acceso il dibattito sul più misterioso tra i regni naturali. https://www.esquire.com/it/

5/11/2020 Claudio Rossi. L’uomo dei funghi di Norbert Niederkofler. https://www.gamberorosso.it/

26/10/2020 Funghi contro i danni della tempesta Vaia. Speciali funghi per degradare sul posto gli alberi abbattuti dalla tempesta Vaia nel 2018, risolvendo il problema del legno altrimenti non recuperabile. https://www.focus.it/

18/9/2020 Funghi: gli ultimi sopravvissuti. https://www.nytimes.com

7/2/2020 Chernobyl: i misteriosi funghi neri che crescono nel reattore 4, di Angelo Petrone. Scienze Notizie, Tutte le News dal Mondo Scientifico www.scienzenotizie.it

16/1/2020 Micorisanamento: quando i funghi “mangiano” l’inquinamento, di Sarah Mancuso. BioPills.  www.BioPills.net

Ricettario

Inaugurata una nuova sezione del sito di AMB Rovigo: il Ricettario. Tante ricette raccolte dai Soci, dove i protagonisti sono... I Funghi, naturalmente


  • Antipasti
  • Primi piatti
  • Secondi piatti
  • Contorni
  • Dessert

Appuntamento mensile per conoscere i funghi

Maggio 2024:  Amanta submembranacea

 (a cura del micologo dott. Fabio Padovan)

Pronti a venire a funghi con noi a settembre?

Se vorrete trascorrere tre giorni "a tutto fungo" all' insegna del relax, del divertimento e dei preziosi tesori del sottobosco di inizio autunno, allora siete nel posto giusto. Non vi resta che cliccare qui sotto per avere tutte le informazioni. Vi aspettiamo!

Sabato 15 e domenica 16, nell'ambito delle manifestazioni dell'Ottobre Rodigino 2022
Sala della Gran Guardia di Rovigo

XLVI^ MOSTRA

MICOLOGICA RODIGINA

Associazione Micologica Bresadola APS Gruppo di Rovigo

Mostra micologica 2020
                            
Sostienici con il 5 per mille

Puoi sostenere l'Associazione Micologica Bresadola A.P.S. – Gruppo di Rovigo – destinandole il 5 per mille in sede di dichiarazione dei redditi, inserendo il codice fiscale 80007990296 nell'apposito spazio, nella sezione dedicata al "Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale" e firmando nel rigo sottostante. Ricordiamo che nessun onere è a carico del contribuente.

Iscriviti anche tu all' A.M.B. di Rovigo
Quota associativa 2024: € 30,00
Le iscrizioni all' associazione possono essere fatte presso la segreteria del gruppo (tutti i lunedì dalle ore 21:00) oppure a mezzo di bonifico (IBAN: IT65J0306909606100000186059)

Iscrivendosi all' A.M.B. di Rovigo si avrà la possibilità di:  
  • frequentare i corsi di micologia e botanica in regime di assoluta gratuità;
  • essere costantemente informati su tutte le attività promosse dall' A.M.B. di Rovigo;
  • ricevere comodamente a casa senza altri oneri le nostre prestigiose riviste: "Rivista di micologia" e "Funghi e dintorni"
  • essere inseriti, previo espresso consenso, nel gruppo whatsapp dell'associazione, al fine di avere un costante filo diretto con gli esperti